In Sudan l’arteria stradale che collega le principali città è in ottime condizioni e interamente asfaltata.

L’asse principale che collega Khartoum a Port Sudan è quella più trafficata, mentre le altre sono piuttosto a percorrenza veloce.

Il paese è servito via terra da autobus di linea piuttosto confortevoli, che uniscono le principali città. Un’alternativa è offerta dai minibus. Alcune città sono collegate da voli interni, mentre una linea ferroviaria per le merci, costruita dagli inglesi, collega Port Sudan a Khartoum.

Nelle zone più remote il mezzo pubblico per eccellenza è il pic-up collettivo e il carretto trainato dall’asino. Nel deserto ovviamente si incontreranno ancora numerose carovane di dromedari.

In alcuni punti del Nilo, l’attraversamento è garantito da grandi chiatte che imbarcano i veicoli.

Per gli spostamenti in città si usano i taxi e gli autobus urbani.

Per chi ama la comodità e non avere troppi inconvenienti o limitazioni, il mezzo decisamente più indicato per spostarsi in Sudan è una macchina 4×4 privata, che possa raggiungere i punti più remoti.