I consigli di cui un viaggiatore potrebbe aver bisogno sono tanti e di vario ordine, pratico ed etico.

Ribadiamo l’importanza di un atteggiamento rispettoso nei confronti di una cultura diversa dalla nostra e di un popolo con una forte identità.

Anche se il Sudan è uno dei paesi più ospitali del mondo e la sua popolazione molto ben disposta verso gli stranieri, non dimentichiamo mai che nel paese vige la legge coranica della sharjia, seppur non in maniera radicale come nei paesi del Medio-Oriente.

Le donne osservano un comportamento e un abbigliamento discreto, l’omosessualità è punibile e l’alcool è formalmente vietato.

Rispettare le leggi locali, le tradizioni e il senso del pudore della società sudanese, ci impedirà ogni tipo di equivoco inutile e aprirà le porte dell’ospitalità sudanese, di cui il thé è il simbolo per eccellenza, e non di rado vedrete ai bordi delle strade persone farvi cenno di fermare la macchina per offrirvene un bicchierino.