In Ghana le arterie stradali principali non sono sempre in buone condizioni, ma in alcuni punti ne stanno costruendo di nuove o ristrutturando le preesistenti (la Kumasi-Cape Coast e alcuni punti della Tamale-Kumasi). L’unica arteria ad essere veramente in pessime condizioni ad oggi (2014) è quella che collega Hohoe a Bimbilla.

Le zone rurali sono collegate soprattutto da piste sterrate, più o meno percorribili a seconda della stagione.

Il paese è servito via terra da svariate compagnie di autobus di linea piuttosto confortevoli, a seconda della categoria, che uniscono i grandi centri urbani percorrendo le arterie principali, oppure dai più piccoli « tro tro » che percorrono anche le piste sterrate.

A parte gli autobus di linea che rispettano orari di partenze prestabiliti (e sono anche piuttosto puntuali), gli altri mezzi partono solo quando si riempiono e le attese possono essere estenuanti.

Nelle principali città il mezzo di trasporto è il taxi, ma bisogna contrattare per bene la tariffa prima di salire a bordo.

Per chi ama la comodità e non avere troppi inconvenienti o limitazioni, il mezzo più indicato per spostarsi in Ghana è una macchina 4×4 privata, che possa raggiungere i punti più impervi anche durante la stagione delle piogge e offrire l’aria condizionata, assolutamente necessaria durante la stagione calda.

Delle barche più o meno confortevoli servono il Lago Volta, mentre per i più sportivi si possono organizzare numerosi circuiti, più o meno lunghi, per trekking a piedi.

Le città di Kumasi e Tamale, sono serviti da voli interni che le collegano alla capitale.